Blog

L’ISOLA DI CORFU

Benvenuto

L’ Hotel Bella Vista vi da il benvenuto in questa sezione dedicata alla scoperta della città di Corfù, della sua storia passata e delle bellezze che offre a tutti i visitatori.

L’ isola di Corfù è sempre stata conosciuta come l’ Isola Smeraldo, anche grazie al suo centro storico, vibrante di colori ed elegantemente decorato. Corfù conta 32,000 abitanti ed è ricca di persone con culture diverse e lingue diverse che si intrecciano e vengono trasportate per le vie della città, dal vento che soffia placido.

The Corfu Island
L’ isola di Corfù non fu mai occupata dai turchi ma venne comunque influenzata da una colorata accozzaglia di culture diverse: britannici, normanni, francesi, italiani e soprattutto romani, i quali hanno lasciato la loro indelebile impronta in tutto il centro storico. I segni di queste diverse occupazioni si notano negli stili architettonici e nella pianificazione della città stessa. Anche il cibo è stato largamente influenzato dalle diverse culture ed ha guadagnato in sapore e varietà. Il tutto è naturalmente incorniciato da un mare limpido e spettacolare e dai due imponenti fortini della città, che la proteggono dagli incessanti raggi del sole.

Corfù ospita le reliquie di San Spyridon, nella chiesa principale della città. Esse sono gelosamente custodite in una tomba di vetro, e portate spesso in processione per onorare il santo e per propiziare la buona sorte dell’isola.

La città fu costruita nel 16esimo secolo ed oggi si presenta ai nostri occhi con strade acciottolate, ai cui lati sorgono bar, ristoranti, negozi e caffè per deliziare i vistatori. Riconosciuta dall’Unesco come patrimonio dell’umanità, la città è protetta da due imponenti fortini che le danno luce, quando il sole tramonta, e permettono che le strade si animino di luccichii e macchie colorate. La città è un luogo perfetto dove vivere, anche se il troppo rumore, i prezzi abbastanza elevati ed i parcheggi a pagamento, hanno aumentato la quantità di persone trasferitesi in paesini nelle immediate vicinanze, per ritrovare la pace perduta. Soprattutto per questo motivo, Benitses è diventata una validissima alternativa al caos di Corfù, per tutti coloro i quali vogliono avere la possibilità di esplorare la città, sapendo di avere sempre una base non troppo caotica in cui tornare.

Breve storia di Corfù

L’isola misura più o meno 593 chilometri quadrati e le sue origini risalgono all’ottavo secolo a.c. Geograficamente situata ad ovest della costa greca ed albanese

l’ isola di Corfù è esattamente all’entrata del Mar Adriatico ed i testimoni di ciò sono soprattutto i suoi fortini, memori delle passate invasioni ed occupazioni.

Dal medioevo, fino al 17esimo secolo, l’ isola di Corfù è sempre stata una delle più fortificate d’Europa perchè i veneziani utilizzavano i suoi fortini per difendersi dalle invasioni degli ottomani, i quali tentavano di entrare nel Mar Adriatico. L’ isola fu spesso assediata dai turchi ma poi cadde sotto dominio inglese, dopo le Guerre Napoleoniche. Nel 1864 grazie al Trattato di Londra, Corfù divenne ufficilmente Grecia.

The Corfu Island
I fortini della città vennero costruiti da famosi ingenieri veneziani per difendersi dagli attacchi degli ottomani. Durante la storia i fortini vennero riparati e ricostruiti più volte e l’ultima riparazione avvenne nel 19esimo secolo, sotto il controllo degli inglesi. Il governo greco ha perciò definito Corfù: Città castello (Kastropolis).

L’ isola di Corfù ha sempre rappresentato un ponte fra l’Ovest e l’Est e l’isola intera, con le sue costruzioni ed i suoi monumenti, è il principale testimone di ciò. I nostri ospiti rimangono solitamente estasiati dal cosmopolitismo e dalle differeti influenze passate, che quasi si respirano, camminando per le vie della città. L’isola in sè è davvero spettacolare ed il nostro Bella Vista Hotel spera che chiunque voglia scoprire le bellezze del luogo, non esiti a prenotare la propria vacanza sulla nostra isola di Corfu: una fusione di culture, sapori ed odori differenti e nuovi, coinvolgerà i visitatori trasportandoli indietro nel tempo, per una vacanza indimenticabile!

Informazioni sulla città di Corfù

Corfù è una mescolanza di colori e profumi, cibo e lingue, di tradizioni e culture, di persone e nazionalità e mette a disposizione di tutti, negozi, ristoranti, taverne, caffè, bar, musei, luoghi storici e mercati per tutti i visitatori che si vogliono perdere fra stradine e vicoletti, fra case color pastello e panni stesi al sole.

Ci sono molte piazze in stile francese, decorate con composizioni floreali colorate ed alberi ben curati e dalle forme più disparate; ci sono chiese bizzantine, castelli veneziani e vicoletti tipici greci e tutti questi elementi fanno della città un piccolo Tesoro del mar Ionio. Qualcuno ci ha fatto notare, una volta, che per le sue caratteristiche atmosfere animate e mediterranee, Corfù ha molti più punti in comune con Napoli, di quanto si creda!

Vi forniamo ora una lista dei posti più belli ed interessanti da visitare nel centro storico della città:

I musei a Corfù città

Museo archeologico

(tel.: +30 26610 30680) Il museo venne creato fra il 1962 ed il 65. Il museo si trova nella strada Vraila Armeni ed all’inizio ospitava solo la collezione dei reperti archeologici provvenienti dal tempio di Artemide a Corfù ma nel 1994 venne arricchito con altri reperti provenienti dall’antica Corfù.

Museo delle arti asiatiche (Palazzo di san Michele e san Giorgio)

(tel.: +30 26610 30443) Fondato nel 1928 il museo offre ai visitatori una vasta collezione di 15,000 opere d’arte asiatiche, provenienti da collezioni private o da regali di privati. Questo museo è l’unico specializzato in arti asiatiche ed indiane in tutta la Grecia!

Museo di Antivouniotissa

(tel.: + 30 26610 30674 8.30-3.00) La chiesa è dedicata alla santa Vergine, Nostra Signora di Antivouniotissa, fu costruita nel 15esimo secolo ed è il più antico e più completo esempio di Basilica. All’interno della chiesa c’è una mostra permanente di icone e cimeli, risalenti al 15esimo e 20esimo secolo, che rappresentano l’espressione artistico-religiosa ionico-corfiota.

Palazzo di Mon Repo a Kanoni (luogo di nascita del Principe Michele)

Il Palazzo di Mon Repo, costruito durante il dominio britannico, è circondato da giardini immensi e verdeggianti e veniva utilizzato dal re greco Giorgio, come villa estiva. Attualmente contiene moltissimi reperti archeologici, resti bizantini, dipinti e mobili antichi e abiti storici tipici inglesi. Tutt’intorno sono stati rinvenuti resti di Palaeopolis, l’antica Corfù.

Museo numismatico

(tel.: +30 26610 41552)Questo museo venne fondato nel 1981 dalla Banca Ionica e si trova nella piazza San Spirydon a Corfù. E’ unico nel suo genere e le sue collezioni sono pregiate e di grande valore: valute antiche, libretti d’assegno, documenti bancari, francobolli e appunti da tutto il mondo.

Chiese e monateri a Corfù

Chiesa di San Spirydon (Santo Patrono di Corfu). Telefono: +30 26610 39779 / 33059. In quanto patrono, San Spyridon è considerato il benefattore dell’isola, soprattutto grazie al suo operato durante le 4 catastrofi storiche, ed è perciò molto rispettato e onorato dagli abitanti della città.Le sue spoglie mummificate sono portate spesso in processione, durante le feste religiose, e il suo corpo risposa nella chiesa principale, a lui dedicata. Lo stile architettonico della chiesa è veneziano, col suo campanile che sovrasta qualsiasi altro edificio cittadino.

  • Cattedrale di Corfù
  • Monastero di Platytera
  • Duomo, chiesa cattolica di Corfù
  • Sinagoga “Scuola Greca”
  • The Corfu Island

Nonostante le strade della città di Corfù si riempiano di gente durante l’estate, c’è sempre un posto tranquillo, al sole, dove gustarsi un caffè e perdersi nei colori e nelle voci distinte che vengono sospinte dal vento che soffia dal mare blu. La città sembra essere viva, con le sue case color pastello, la sua atmosfera di pace ed il profumo di panni stesi al sole. Nella città riescono a convivere l’antico ed il nuovo in una perfetta armonia di stili e costruzioni che si intrecciano sullo sfondo di una città giovane e viva.

Benitses, 12 chilometri da Corfù, è la soluzione perfetta in caso i turisti vogliano visitare la caotica città di Corfù, ma poi tornare in un luogo ameno e tranquillo. Da Benitses è molto facile raggiungere Corfù, grazie al servizio autobus molto efficente e puntuale. Il nostro Hotel Bella Vista offre prezzi speciali e occasioni d’oro ed è situato al centro di Benitses, luogo strategico da cui partire per esplorare, da nord a sud, l’interna isola, spiagge paradisiache comprese. Speriamo di potervi avere qui a breve per permettervi di passare delle incredibili vacanze, ricche di esperienze, relax, sole e mare! Vi aspettiamo!